TROVARE LA FEDE : UN RARO DIPINTO CHE RAFFIGURA L’ESUMAZIONE DI UN SANTO

Lucien de Guise | Mag 25, 2020 Il quattrocentesco Rogier van der Weydenfrom mostra Sant’Uberto mentre viene tirato fuori dalla tomba nella chiesa di San Pietro di Liegi, in Belgio Una serie che analizza le arti visive per trovare i segni della Chiesa universale in luoghi a volte inaspettati.Chi non ha camminato lungo la navata di una chiesa chiedendosi se ci sono davvero dei cadaveri sotto le lapidi? Una volta era una pratica comune, oggi molto meno. Per quanto possa essere stata diffusa, non era un tema popolare tra gli artisti, e ancor più insolite sono le rappresentazioni dell’esumazione dei corpi … Continua a leggere TROVARE LA FEDE : UN RARO DIPINTO CHE RAFFIGURA L’ESUMAZIONE DI UN SANTO

COME SANTA RITA SALVO’ MIRACOLOSAMENTE UNA BAMBINA DALA PESTE

Philip Kosloski | Mag 22, 2020 Quando molte città italiane erano afflitte da una malattia contagiosa, una bambina ricorse all’intercessione della santa Santa Rita da Cascia è nota da molti come patrona delle cause impossibili, visti gli innumerevoli miracoli attribuiti alla sua intercessione. Un esempio riguarda un episodio verificatosi in Italia nel XVII secolo, quando la peste devastò molte città.Secondo un libro degli inizi del XX secolo intitolato Vita di Santa Rita da Cascia, nel 1656 una bambina devota a Santa Rita contrasse la malattia e venne quasi seppellita insieme ai suoi familiari. “Una notte, mentre stava dormendo con le due zie, … Continua a leggere COME SANTA RITA SALVO’ MIRACOLOSAMENTE UNA BAMBINA DALA PESTE

SANTA RITA DA CASCIA QUEL DONO DAL CIELO CHE E’ LUCE NELLA PANDEMIA

di Maria Teresa Rotundo Cosa ci ha insegnato tutto questo tempo trascorso nella solitudine delle nostre case? Che la vita è imprevedibile, che le difficoltà possono lasciarci senza respiro, che la paura può prendere il sopravvento ma che la speranza è sempre lì, dietro la porta. Se le difficoltà che stiamo attraversando possono sembrarci insormontabili è l’esempio di Santa Rita da Cascia che può guidare il nostro cammino, facendo luce ai tempi bui della pandemia. Ecco perché quest’anno la ricorrenza delle Sua festa si carica di un intenso e ancora più profondo significato. Dopo oltre settant’anni di devozione, la comunità … Continua a leggere SANTA RITA DA CASCIA QUEL DONO DAL CIELO CHE E’ LUCE NELLA PANDEMIA

MIRACOLI E RELIQUIE: I MISTERI CHE NASCONDE L’BBAZIA DI MONT SAINT MICHEAL

don Marcello Stanzione | Mag 16, 2020 L’abbazia francese dedicata a San Michele arcangelo è uno scrigno di tesori poco noti e un luogo di grande misticismo. Qui l’arcangelo si sarebbe manifesto con una luce molto intensa L’abbazia francese di San Michele è pure chiamata l’abba- zia delle trecento reliquie. immaginate la navata e le cappelle della chiesa abbaziale animate da sacro fervore, centinaia di fedeli che avanzano in ginocchio fino al transetto e al coro. l’emozione è estrema poiché i pellegrini sfiorano nel loro procedere degli oggetti dal potere sacro misterioso: le reliquie. Solo Roma, Bisanzio e Gerusalemme possono rivaleggiare con Mont-Saint-Michel, esporre … Continua a leggere MIRACOLI E RELIQUIE: I MISTERI CHE NASCONDE L’BBAZIA DI MONT SAINT MICHEAL

LA CHIESA CELEBRA I 100 ANNI DALLA CANONIZZAZIONE DI SANTA MARGHERITA MARIA ALOCOQUE

Philip Kosloski | Mag 13, 2020 Tre secoli dopo aver promosso la devozione al Sacro Cuore di Gesù, la veggente francese è stata canonizzata il 13 maggio 1920 Nel 1673, una religiosa visitandina francese di nome Margherita Maria Alacoque ha avuto delle visioni di Gesù, in cui Egli ha chiesto alla Chiesa di onorare il suo Sacro Cuore.Se quella al Cuore di Gesù era una devozione antica, che affondava le radici ai primi secoli del cristianesimo, non era diffusa, e si è affermata solo dopo che l’approvazione da parte della Chiesa delle rivelazioni private alla religiosa. Le sue rivelazioni non sono state … Continua a leggere LA CHIESA CELEBRA I 100 ANNI DALLA CANONIZZAZIONE DI SANTA MARGHERITA MARIA ALOCOQUE

PREGA LA “CORONCINA ANGELICA” PER CHIEDERE L’ASSISTENZA D SAN MICHELE E DEGLI ANGELI

don Marcello Stanzione | Mag 12, 2020 Ogni invocazione comprende il ricordo di un coro angelico e la recita di un Padre Nostro e tre Ave Maria Il pio esercizio della “coroncina Angelica” fu rivelato dall’arcangelo Michele stesso alla serva di dio Antonia de Astonac. il principe degli angeli le disse che voleva essere venerato con nove invocazioni in ricordo dei nove cori angelici. Ogni invocazione doveva comprendere il ricordo di un coro angelico e la recita di un Padre Nostro e tre Ave Maria. La corona Angelica doveva concludersi con la recita di quattro Padre Nostro: il primo in suo onore, gli altri tre … Continua a leggere PREGA LA “CORONCINA ANGELICA” PER CHIEDERE L’ASSISTENZA D SAN MICHELE E DEGLI ANGELI

“UN GIOVANE BELLISSIMO CON L’ARMATURA BIANCA”. L’APPARIZIONE DI SAN MICHELE IN SICILIA

don Marcello Stanzione | Mag 09, 2020 Accadde nel monastero di Licata, dove, un francescano, fra Francesco ricopriva la carica di infermiere In Sicilia vi è una notevole devozione a San Michele. Il principe degli angeli apparve nel 1624 a Licata, provincia di Agrigento, per esaudire le preghiere di un umile religioso dell’ordine di San Francesco d’Assisi. Nel monastero di Licata, fra Francesco ricopriva la carica di infermiere. Dolce, fervente, osservante della regola, egli curava i suoi ammalati con devozione e carità. “Dio mio, inviami qualche aiuto” Una sera, verso le dieci – così si racconta – mentre recitava nel coro la sue abituali preghiere, si … Continua a leggere “UN GIOVANE BELLISSIMO CON L’ARMATURA BIANCA”. L’APPARIZIONE DI SAN MICHELE IN SICILIA