Articolo evidenziato

BENEDETTO XVI : PREGHIERA ALLA MADONNA DELLA QUERCIA

Care sorelle! E’ per me una vera gioia potervi incontrare in questo luogo caro alla pietà popolare. Voi, monache di vita contemplativa, avete la missione nella Chiesa di essere fiaccole che, nel silenzio dei monasteri, ardono di preghiera e di … Continua a leggere BENEDETTO XVI : PREGHIERA ALLA MADONNA DELLA QUERCIA

LA ROCAMBOLESCA FUGA DAL CARCERE DI SAN FELICE DI NOLA

don Marcello Stanzione – pubblicato il 14/11/20 E’ stato un angelo ad aiutarlo. Da lì il santo è fuggito nel deserto dove ha ritrovato il suo vescovo morente e gli salvato la vita San Felice (Nola, seconda metà del I secolo d.C. – Nola, 15 novembre 95) era stato ordinato sacerdote da Massimo, vescovo di Nola, sotto la persecuzione dell’imperatore Decio. Essendo fuggito Massimo, Felice era stato preso, messo in prigione e caricato di catene. Ciò nonostante il vescovo Massimo, nel deserto in cui si era ritirato, era vicino a morire di fame e di freddo, mancando di tutto e … Continua a leggere LA ROCAMBOLESCA FUGA DAL CARCERE DI SAN FELICE DI NOLA

MAESTOSA E AUSTERA : i SEGRETI DI SAN GIOVANNI IN LATERANO

Scrigno indescrivibile, forziere di gioielli e diademi, è la basilica di San Giovanni in Laterano. Maestosa e, al contempo, austera. Prima, nel IV secolo, era stata dedicata solo a Lui, al Santissimo Salvatore. Poi, nei secoli seguenti, al Suo nome furono aggiunti quelli di Giovanni Battista e Giovanni Evangelista, ai quali erano stati dedicati presso il Laterano degli oratori. Scrigno indescrivibile, forziere di gioielli e diademi, è la basilica di San Giovanni in Laterano. Maestosa e, al contempo, austera. Già quel Cristo Salvatore, la cui immagine trionfale campeggia e svetta in alto, quasi a sfiorare il Paradiso, ci racconta molto, ci … Continua a leggere MAESTOSA E AUSTERA : i SEGRETI DI SAN GIOVANNI IN LATERANO

SAN CARLO BORROMEO , IL PATRONO DELLA BANCA

Dolors Massot – pubblicato il 04/11/20 Grande riformatore della Chiesa e patrono dei seminaristi, dei catechisti e del settore della Borsa Carlo Borromeo nacque nel 1538. Era nipote di Papa Pio IV, che con atteggiamento nepotista lo nominò cardinale quando aveva 22 anni. San Carlo aveva studiato Diritto Civile ed Ecclesiastico, ed era già diacono. In seguito sarebbe stato nominato Segretario di Stato vaticano. Borromeo rendeva compatibile la vita ecclesiastica con la caccia e le feste. Senza condurre una vita licenziosa, egli stesso avrebbe riconosciuto in seguito la sua mondanità. Prima di essere ordinato sacerdote iniziò però un processo di … Continua a leggere SAN CARLO BORROMEO , IL PATRONO DELLA BANCA

NELL’ARTE FLOREALE PER LA LITURGIA QUALI SONO I FIORI DELLA VERGINE MARIA?

Silvia Lucchetti – pubblicato il 30/10/20 Don Danilo Priori, “il sacerdote che parla a Dio con i fiori”, è un grande esperto dell’arte floreale per la liturgia. Ieri è iniziato a Roma il suo corso gratuito per apprendere questa bellissima arte! È cominciato ieri il corso gratuito di arte floreale per la liturgia tenuto da don Danilo Priori, “Il sacerdote che parla a Dio con i fiori”, grande esperto e appassionato della materia. Il corso, con cadenza quindicinale, si svolgerà presso la parrocchia di San Martino I Papa a Roma, zona San Giovanni. Don Danilo diplomato presso l’Istituto italiano decorazione … Continua a leggere NELL’ARTE FLOREALE PER LA LITURGIA QUALI SONO I FIORI DELLA VERGINE MARIA?

COSI’ LE CONFETTURE SI DIFFUSERO GRAZIE AI CROCIATI

Nel ricettario De re coquinaria, una raccolta di ricette culinarie romane in dieci libri realizzati alla fine del IV secolo, troviamo la ricetta della confettura di fichi bolliti nel miele. Dopo le Crociate, grazie all’importazione dello zucchero, cominciò la tradizione delle marmellate prodotte anche oggi dai monasteri.– LA RICETTA: CONFETTURA DI SAMBUCO  Fin dagli albori dell’umanità, si è cercato il modo di conservare il cibo. Che si tratti di popolazioni nomadi o sedentarie, la preoccupazione di fare durare gli alimenti ha accompagnato da sempre l’uomo. Il più antico metodo di conservazione è l’essiccazione. Negli scavi archeologici si sono trovati alimenti (frutta, verdura, … Continua a leggere COSI’ LE CONFETTURE SI DIFFUSERO GRAZIE AI CROCIATI